domenica 16 luglio 2017

Vietato lamentarsi

RVC HA LETTO IL CARTELLO DEL PAPA: NON LAMENTARSI. UNA CONVERSIONE SULLA VIA DI SANTA MARTA.

Marco Tosatti
Domenica. Mi aspettavo che Romana Vulneratus Curia si facesse vivo, magari con un seguito di tipo un po’ dottrinale. Invece mi è giunto questo:
“Lettera a Tosatti: Caro Tosatti, toccato da questo invito di Sua Santità, prometto di non lamentarmi più dell’insistenza infastidente dei tre (rimasti ) Cardinali dei Dubia.
Prometto di non lamentarmi più dei critici riferimenti fatti al Papa da arroganti intellettualoidi, quali Tosatti, Socci, Magister, Pentin, De Mattei, ecc.
Prometto di non lamentarmi più delle critiche esplicite fatte da Gotti Tedeschi a Galantino.
Non mi lamenterò più delle insinuazioni fatte su Mons. Paglia.
Prometto che d’ora in poi non mi lamenterò più, non protesterò più per questi ingenerosi ed inconsulti attacchi alla Chiesa di Bergoglio.
Giuro che non mi lamenterò più.
Li comprenderò e li aiuterò, li supporterò e li amerò misericordiosamente.
Basta lamentarsi del comportamento di chi non è totalmente dalla parte (presunta) del Papa.
Firmato: RVC “.
Certo che quel cartello è proprio curioso. Ma prima che venisse pubblicata foto e notizia, mi era stato raccontato che forse un perché – locale – c’era. Dicono che i dipendenti di Santa Marta non siano felici del modo in cui il famoso mons. Ricca gestisce i rapporti umani. E che qualche sbuffo del loro scontento sia giunto al Capo dei capi…




Nessun commento:

Posta un commento