lunedì 22 maggio 2017

IL TERZO SEGRETO RIGUARDA L'APOSTASIA FINALE E L'APOCALISSE

sogno del 29 GIUGNO 2007

credo che il terzo segreto dica esso stesso le cose che Giovanni Paolo II numerosi Cardinali, Malachi Martin, la nipote di Lucia Maria do Fetal volevano farci capire: il capitolo XII dell'apocalisse e il mistero dell'iniquità; qui riporto cosa ho trascritto quella notte. (il brano di Manasse mi è stato suggerito da una lettera di Monsignor Capovilla)

Come in uno specchio - Il Terzo Segreto di Fatima

 http://www.farodiroma.it/wp-content/uploads/2017/05/TwitterCover_1500x500px-1.png

"Poi li prese per mano tutti e due: diede a Efraim la destra così che stava a sinistra rispetto a Giacobbe e diede la sinistra a Manasse che si trovò così a destra per Giacobbe; li fece avvicinare a suo padre. 14Ma Giacobbe incrociò le braccia e appoggiò la sua mano destra sulla testa di Efraim, benché fosse il minore, e quella sinistra sulla testa di Manasse, che era il primogenito. "


Sono dette enantiomeri, isomeri ottici o antipodi ottici due molecole identiche in tutto,
salvo l'essere una l'immagine speculare dell'altra non sovrapponibili tra loro.



1. Lucia vede un angelo a sinistra, che con la spada che tiene nella mano sinistra sembra incendiare il mondo. Ma le fiamme si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla mano destra. Perché? Perché la Madonna dovrebbe spegnere le fiamme di un angelo. Forse che gli angeli e la Madonna non lavorano allo stesso Grande Progetto? L'Angelo indicando con la mano destra. Perché questo continuo utilizzo di sinistro, destro? La valenza bene-male è facile da riconoscere, ma allora perché l'angelo sta a sinistra della Madonna, e perché un poco più in alto? Perché è l'Angelo caduto, l'Angelo ribelle, Satana. Ma allora perché indica la terra con la mano destra e grida “Penitenza, Penitenza, Penitenza”? Perché è un altro Angelo: San Michele.
So che può sembrare tutto assurdo e in effetti in questa prima parte qualcosa mi sfugge ancora. Ma credo stia proprio qui il nucleo del Terzo Segreto: deception, inganno. Vediamo e siamo sicuri di quello che stiamo vedendo ma c'è qualcosa che non torna, qualcosa che stride.
Riporto qui alcuni versetti del capitolo 12 dell'apocalisse: (se non ricordo male le stesse riprese da Giovanni Paolo II a Fatima):
“Poi apparve nel cielo una scena grandiosa: una donna vestita di sole con la testa coronata da dodici stelle e la luna sotto i piedi...
All'improvviso nel cielo apparve un altro segno, ecco, un grande drago rosso con sette teste, dieci corna e sette diademi sulle teste. Con la coda trascinava la terza parte delle stelle, e la scagliò sulla terra. Il drago si fermò davanti alla donna....
Poi vi fu una battaglia in cielo: Michele e i suoi angeli combatterono contro il drago e i suoi eserciti di angeli. Ma il drago non riuscì a vincere e nel cielo non ci fu più posto per loro. Questo grande drago, l'antico serpente, chiamato "diavolo" e "Satana", quello che imbroglia il mondo intero, fu scaraventato giù sulla terra, ed anche i suoi angeli con lui.
Percio, festeggiate, o cieli! E voi, abitanti dei cieli, gioite! Povera terra e povero mare, perché il diavolo è sceso fra voi pieno di furore, sapendo che gli resta ben poco tempo!" E quando il drago si trovo precipitato sulla terra, si mise ad inseguire la donna che aveva partorito il figlio maschio.
Rileggendo ora queste Parole dell'Apocalisse, anche questa prima parte mi sembra più chiara. Tanto che la prima parte del Segreto e la seconda sono collegate dallo specchio (quello che avviene in Cielo avviene sulla terra; ed anche qui avremo un inganno, una terribile illusione che sicuramente nella prima parte è molto più difficile da discernere).
2.La seconda parte è più comprensibile e ci sono più “indizi” che ci dovrebbero far capire qualcosa di veramente assurdo: il Vescovo vestito di Bianco e il Santo Padre sono due persone distinte. Ci sono molti motivi che dovrebbero farcelo pensare ma quello che per me è più eclatante è l'impossibilità durante una Visione di avere un flashback. Se il vescovo era già salito (v. subir) sulla montanha escabrosa come fa a tornare indietro, attraversare una città in rovina, arrivare (chegar) sulla cima del monte? Qui l'inganno che abbiamo e che ha avuto Lucia è pensare che siano la stessa persona. Ma evidentemente sono due persone diverse. E questo spiegherebbe quel Vescovo vestito di Bianco. Un Vescovo, quindi è lì da cercare l'inganno. Nella visione c'è qualcosa che fa pensare a Lucia che quello è un Vescovo prima che un Papa, c'è qualcosa che stride.
Riporto ora alcune strane “coincidenze” che ho scoperto leggendo l'appendice del libro “Il quarto Segreto di Fatima” e confrontando le fotocopie originali in portoghese. La croce a cui arriva il Vescovo vestito di Bianco è scritta con l'iniziale minuscola ed è fatta di tronchi grezzi coperti con il sughero, (la mia personalissima interpretazione è che questa non è la CROCE ma è qualcosa di raffazzonato alla bell'e meglio, il sughero sta a rappresentare qualcosa di leggero, una revisione apparentemente verso il meglio delle Leggi eterne che Dio ci ha dato. La Croce a cui arriva il Santo Padre è scritta con l'iniziale maiuscola. E l'ultima Croce, minuscola corretta maiuscola.
Perché la parola sacerdotes (quelli che accompagnano il Vescovo) è di nuovo minuscola (corretta) e religiosi e religiose sono scritte sbagliate se appena qualche riga sotto sono scritte in maniera esatta? L'interpretazione è che quel gruppo che pensava di essere nel Vero stava seguendo qualcuno che non era chi sembrava. Infine perché nel gruppo di persone che viene ucciso vengono aggiunti altri tipi di persone rispetto al primo? Semplicemente perchè sono due gruppi diversi.



Due molecole enantiomere l'una dell'altra possiedono le medesime proprietà fisiche, tranne una: la capacità di ruotare il piano della luce polarizzata. Tale capacità, definita potere rotatorio, è uguale in valore assoluto ma opposta di segno per ognuno dei due enantiomeri.

http://www.luogocomune.net/site/modules/newbb/viewtopic.php?viewmode=flat&topic_id=3756&forum=47

Nessun commento:

Posta un commento