venerdì 28 aprile 2017

Dal (dis)Ordine di Malta al caos di Lorenzo Bertocchi
Festing e Papa Francesco
Domani a Roma è convocato il Consiglio Compìto di Stato tra i Cavalieri Professi, incaricato di procedere all’elezione del nuovo Gran Maestro dell'Ordine di Malta. Molto probabilmente però ci sarà anche chi non era gradito, cioè l’ex Gran Maestro Fra Matthew Festing a cui era stato chiesto dalla Santa Sede di stare alla larga da Roma. «Ho letto la richiesta con grande tristezza e sorpresa», ha dichiarato Festing. «Non riesco a capire cosa ho fatto di grave».
LE DIMISSIONI DI FESTING
Questo è solo l’ultimo capitolo della controversia nata in seno all’Ordine dopo la defenestrazione del Gran Cancelliere Albrecht Freiherr von Boeselager da parte dell’ex Gran Maestro Fra Matthew Festing lo scorso dicembre. In un susseguirsi movimentato e confuso di fatti e contro fatti, la defenestrazione di Boeselager era stata seguita dalla nomina di una commissione da parte del Vaticano con l’obiettivo di vederci chiaro, quindi il 24 gennaio Festing aveva rassegnato le sue dimissioni da Gran Maestro direttamente davanti al Papa. In quella occasione avrebbe anche messo nero su bianco che il cardinale Patrono dell’Ordine, Raymond Burke, aveva effettivamente “suggerito” di defenestrare Boeselager. Cosa che Burke ha sempre smentito. Da quel momento il governo supremo dell’ordine è passato in qualità di luogotenente interinale, al Gran Commendatore Fra' Ludwig Hoffmann von Rumerstein.

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-dal-disordine-di-malta-al-caos-il-gran-maestroalla-porta-si-presenta-per-votare-il-successore-19679.htm

Nessun commento:

Posta un commento