lunedì 16 gennaio 2017

volontà

«La volontà è tutto, Giuda». «Ma ci sono tentazioni tanto mordenti... Ci si rintana per paura che il mondo ce le legga sul volto». «Ecco l'errore! Sarebbe proprio quello il momento di non rintanarsi. Ma di cercare il mondo, quello dei buoni per averne aiuto. Anche il contatto con la pace dei buoni calma la febbre. E cercare anche il mondo dei criticatori perché, per quell'orgoglio che spinge a nascondersi per non essere "letti" nei nostri animi tentati, ciò farebbe un reagente alla debolezza morale. E non si cadrebbe». «Tu ti sei messo nel deserto...». «Perché lo potevo fare. Ma guai ai soli se non sono, nella loro solitudine, moltitudine contro la moltitudine». «Come? Non capisco». «Moltitudine di virtù contro moltitudine di tentazioni. Quando poca è la virtù, occorre fare come quest'edera molle: afferrarsi ai rami di alberi robusti, per salire».

Nessun commento:

Posta un commento