giovedì 19 gennaio 2017

Roma


Per Roma bisogna fare un discorso particolare nel quale secondo la scienza il rischio danni legato alla pericolosità di un terremoto è basso ma deve essere messo in relazione con il valore del patrimonio edilizio e monumentale e la sua vulnerabilità. E in questi casi i rischi salgono: il valore è altissimo e gli edifici sono vecchi se non - nel caso dei monumenti - antichi». Un quadro preoccupante, soprattutto alla luce dei controlli che dopo Amatrice sono stati svolti nella Capitale, sul litorale e nell’hinterland, specialmente su iniziativa dei vigili del fuoco chiamati da singoli cittadini o da istituzioni locali, oppure ancora da dirigenti scolastici.

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/16_ottobre_28/rischio-sisma-tivoli-subiaco-le-faglie-non-sono-state-studiate-074e4c8e-9c96-11e6-aac3-b67f2733f2fe.shtml

Nessun commento:

Posta un commento